domenica 26 ottobre 2014

Svelato il mito di Atlantide: ecco dove si trova l'isola leggendaria

Una strada di pietre bianche sui fondali dei Caraibi condurrebbe a una scoperta rivoluzionaria

Secondo Platone, Atlantide si trovava oltre le Colonne d'Ercole, il limite estremo del mondo conosciuto.

Nel IV secolo tale limite corrispondeva a un punto non ben precisato tra la Rocca di Gibilterra e la montagna di Jebel Musa, in Marocco, rispettivamente sulla costa europea e su quella africana.

Secondo altri sarebbero state nello Stretto di Messina. Le ipotesi, insomma, sono tantissime, al tema sono state dedicate alcune migliaia di libri e saggi, ma anche videogiochi, fumetti, film e serie Tv. Per secoli, comunque, il mito di Atlantide ha incuriosito studiosi, archeologi e avventurieri.

La leggenda narra che, dopo avere fallito l'invasione di Atene, Atlantide sarebbe sprofondata in un singolo giorno per opera di Poseidone.

Dopo secoli, però, forse il mistero è stato finalmente svelato.
Nell'arcipelago delle Bahamas, al largo dell'isola di Bimini, due biologi hanno scoperto quelli che potrebbero essere i resti di Atlantide.

Sui fondali del Mar dei Caraibi sono state rinvenute quelle apparentemente sembravano delle semplici pietre. Ma agli occhi dei primi subacquei che le hanno percorse a nuoto questa fila di pietre bianche sono sembrate una vera e propria strada.

La Bimini Road, così è stata chiamata, si snoda da Nord-Est a Sud-Ovest lungo una linea retta per 800 metri, curvando solo alla fine. E' formata da pietre calcaree rettangolari talmente perfette da sembrare essere state create dalla mano dell'uomo. La loro forma, benché erosa dal tempo, non trova nulla in natura che le somigli.

Continua qui

 

Nessun commento:

Posta un commento