sabato 26 maggio 2018

Durante i temporali forti s'odono le campane in fondo al lago

Il grande mistero del lago di Alleghe

Il lago di Alleghe, nel Bellunese, si formò a causa di una frana staccatatasi dal Monte Piz nel 1771. La frana travolse il villaggio di Riete, seppellendo l’abitato di Marin e in parte Fusine, causando la morte di 49 persone. L’ostruzione della valle causata dai detriti della frana sbarrò la naturale via di deflusso delle acque del torrente Cordevole che non potendo più scorrere liberamente incominciò a formare il lago. Il primo maggio una nuova frana si staccò dalla montagna precipitando nel lago. La violenza di questa nuova frana, probabilmente causata dalle piogge torrenziali che interessarono tutta la zona in quella primavera, provocò un’onda che si abbatté sulla costa di Alleghe distruggendo la canonica, parte della chiesa ed alcune altre case risparmiate dalla formazione del lago.  Le campane della Chiesa finirono in fondo al lago e il campanile fu completamente distrutto dall'acqua.

Alla fine del'800 cominciò a circolare la vicenda delle campane maledette. Si dice che durante i forti temporali si odano dei rintocchi di campana provenire dalle profondità del lago, come se l'onda sonora del tuono rimbalzasse sotto il lago in maniera talmente potente da far muovere anche i batacchi delle campane. Pare che questi rintocchi annuncino disgrazie e chi li sente, da lì a poco potrebbe anche morire. Si dice infatti che gli abitanti dell'Alleghe sommersa chiamino a sè, con i rintocchi del campanile fantasma, gli abitanti dell'Alleghe "viva". 

 

Continua qui

giovedì 17 maggio 2018

Le 5 Foto Più Inspiegabili

Video

I 5 casi misteriosi più inquietanti



Nuova classifica di D. Thecnocaos. I 5 casi misteriosi più inquietanti. Per chi se lo chiedesse...nascondettero è una forma un po' arcaica, lo so, mi è scappato. Cinque storie incredibili ed inquietanti. Molte domande, nessuna risposta. Si parla di casi che hanno visto coinvolti esperti di ogni tipo, che però non sono mai riusciti ad ottenere una risposta esaustiva alle loro domande. Si va dal caso di Elisa Lam alla storia dell' Ourang Medan, la nave il cui equipaggio è misteriosamente morto, apparentemente senza motivo. D. Thecnocaos. Mistero e paranormale alla portata di tutti.

Continua qui (video)

venerdì 11 maggio 2018

Non esiste nessuna stanza segreta all’interno della tomba di Tutankhamon

Dopo lunghe ricerche, le autorità egiziane hanno decretato che all'interno della tomba di Tutankhamon non esiste nessuna stanza segreta, nella quale, secondo alcune teorie, vi era la tomba della regina Nefertiti


Il sarcofago d'oro del faraone Tutankhamon esposto nella sua camera funeraria nella Valle dei Re, vicino a Luxor, in Egitto. Afp photo / Khaled Desouki
Dopo lunghe ricerche, le autorità egiziane hanno decretato che, all’interno della tomba di Tutankhamon, non esiste nessuna stanza segreta.
Erano stati gli stessi funzionari a dichiarare precedentemente di essere “sicuri al 90 per cento” dell’esistenza una stanza nascosta dietro il muro della famosa tomba del “faraone bambino”, costruita 3mila anni fa.

Una teoria suggeriva che avrebbe potuto trattarsi della tomba della regina Nefertiti, secondo alcuni la madre proprio di Tutankhamon.
Una nuova ricerca, tuttavia, ha concluso che la stanza non c’è.

Continua qui

Nefertiti: la tomba della regina d’Egitto non è nel sepolcro di Tutankhamon

martedì 8 maggio 2018

Nei castelli di sabbia i segreti di embrioni e tumori

Le cellule si comportano come i granelli

Dai castelli di sabbia alla formazione degli organi nell'embrione, fino al processo di guarigione delle ferite e al modo in cui le cellule tumorali invadono i tessuti circostanti: il passo e' piu' breve di quel che sembra visto che le cellule si comportano proprio come granelli in un castello di sabbia, aggregandosi in una forma rigida oppure scivolando le une sulle altre come sabbia versata da un secchiello. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature Physics dalla Scuola di Salute Pubblica T.H. Chan di Harvard, apre ad una nuova comprensione di questi processi.

I ricercatori guidati da Lior Atia si sono concentrati su due diversi tipi di cellule, osservandole mentre maturano con il passare del tempo: quelle che rivestono internamente i polmoni nell'uomo, cresciute in laboratorio, e quelle degli embrioni viventi di moscerini della frutta. Dalle osservazioni e' emerso che le cellule cambiano forma in modo sistematico in entrambi i casi: proprio come i granelli di sabbia, interagiscono con le loro vicine per formare una "geometria disordinata" che passa da solida a fluida e viceversa. 

Continua qui

sabato 28 aprile 2018

Blu notte - Misteri italiani: Pier Paolo Pasolini


"È il mistero di un uomo, ed è un mistero profondo, uno di quelli che toccano l'anima intera di una nazione": Lucarelli esordisce così per raccontare il mistero della morte di Pier Paolo Pasolini, l'intellettuale controverso ucciso brutalmente nella notte fra l'1 e il 2 novembre 1975. Dell'omicidio fu incolpato Pino Pelosi, che guidava l'auto di Pasolini da cui il poeta è stato travolto. Vengono intervistati il poeta Nico Naldini, il senatore Guido Calvi e Aldo Bravi, proprietario del ristorante "Il pommidoro" di cui Pasolini era un assiduo frequentatore.

Video 

La biografia Pier Paolo Pasolini 



lunedì 16 aprile 2018

Storia di Tutankhamon: la vita, la morte e la maledizione





A cura di Elisabetta Graziani.
Scopri la storia di Tutankhamon, il faraone bambino diventato famoso per la sua tomba e la maledizione legata al suo ritrovamento



Storia di Tutankhamon: il suo regno

Tutankhamon nasce ad Amarna nel 1341 a.C. e viene ricordato dagli storici come il faraone bambino. Successore del faraone Ekhnaton, fu il dodicesimo sovrano della XVIII dinastia del Nuovo Regno egizio e governò dal 1333 a.C. al 1323 a.C.   
Il suo nome originale, Tutankhaton, che vuol dire «immagine vivente di Aton», si richiamava al culto di Aton, divinità solare dell'antico Egitto. Aton fu venerato con forza dal faraone Ekhnaton, che impose di adorare questo unico dio al posto delle tante divinità che l'Egitto aveva avuto sino ad allora.

Quando il giovane Tutankhaton divenne faraone ripristinò il culto di tutte le altre divinità egizie e in particolare di Amon, in modo da ottenere l'appoggio dei sacerdoti che lo veneravano, e cambiò il proprio nome in Tutankhamon, che significa «immagine vivente di Amon». 

Continua qui

Durante i temporali forti s'odono le campane in fondo al lago

Il grande mistero del lago di Alleghe Il lago di Alleghe, nel Bellunese, si formò a causa di una frana staccatatasi dal Monte Piz nel 1...